CHE NOVITA’ IN UCRAINA ORIENTALE?

di Jacek Saryusz-Wolski MEP PPE

jsw20duc5bce_euronest

“Che c’è di nuovo in Ucraina Orientale? C’è la prova che più esitiamo, più la Russia avanza. La guerra Russa in Ucraina Orientale e contro l’Ucraina è un fatto, perchè noi sia UE che USA esitiamo” ha dichiarato Jacek Saryusz-Wolski MEP (Polonia) del gruppo del PPE, Relatore Permanente del Parlamento Europeo sull’Ucraina, parlando oggi al dibattito plenario sul deterioramento della situazione in Ucraina Orientale.

L’EEAS (European External Actions Service) la nostra diplomazia, merita delle congratulazioni. Il signor Mingarelli, il nostro ambasciatore dell’UE a Kiyv ha dichiarato, rompendo un tabù. ‘Questa NON è una guerra civile, è una AGGRESSIONE ESTERNA’. Vi sono 36.000 militari russi in Ucraina Orientale: fra truppe regolari, mercenari e sotto mentite spoglie. E’ necessario abbandonare la pericolosa finzione di ‘separatisti e guerra civile’ ha aggiunto”.

“E’ necessario che si traggano delle conclusioni.
Primo, sulla politica dell’UE verso la Russia, che deve continare proporzionalmente con le sanzioni, secondo il principio “di più per di più”

Secondo, esiste una falsa percezione vigente l’accordo di Minsk, dove la Russia è una parte nel processo di pace, mentre in realtà la Russia è un AGRESSORE e l’Ucraina è una vittima” ha sottolineato Saryusz-Wolski.

“Abbiamo necessità di una ulteriore revisione del paradigma di Minsk. Ciò dovrebbe portare alle seguenti azioni in 7 aree.

1. Cessare futili appelli alla Russia per influenzare i militanti sotto il loro comando.
2. Esigere dalla Russia la cessazione dell’invasione e dell’occupazione e il ritiro dall’Ucraina
3. La Russia dovrebbe astenersi dal votare in risoluzione del Consiglio di Sicurezza ONU in questioni dove ella è parte in causa (Vedi art. 27 Carta dell’ONU)
4. Occorre rivedere l’approccio del Formato Normandia
5. Occorre mirare al ritorno del formato Ginevra con l’UE come tale e gli USA.
6. Occorre rivitalizzare lo spirito, se non la lettera, del Memorandum di Budapest, sulle garanziew di sicurezza all’Ucraina.
7. Se noi UE ed USA non possiamo o non vogliamo difendere l’Ucraina, come L’UCRAINA STA DIFENDENDO NOI, diamo loro almeno armi per la sua autodifesa, oltre a
maggior sostegno politico ed economico.

La Russia sta provando tutti noi. Se falliamo questa prova, se non riusciamo a fermare la Russia in Ucraina, andrà oltre e quindi verrà da noi” ha dichiarato
il Relatore permanente del Parlamento Europeo sull’Ucraina.
Articolo Originale

Annunci

One thought on “CHE NOVITA’ IN UCRAINA ORIENTALE?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...